DSA: disturbi specifici dell’apprendimento

L’acronimo DSA sta per disturbi specifici dell’apprendimento. Tutti abbiamo un’idea di cosa significhi apprendimento perchè, nella vita di tutti i giorni acquisiamo nuove abilità e nuovi concetti ma vorrei, con parole semplici, darti un’idea  di cosa siano i DSA.
Intanto, come prima informazione, mi preme specificare che un bambino con DSA, per essere valutato come tale, deve avere un quoziente intellettivo nella norma cioè essere sufficientemente intelligente. Lo sottolineo perché a volte si fa confusione su questo concetto.

Per fare una esatta diagnosi di disturbo specifico di apprendimento, non devono essere presenti disturbi sensoriali o neurologici significativi e situazioni ambientali di svantaggio culturale, che possono aver interferito con un’adeguata istruzione scolastica.

 

Un bambino con DSA è un bambino intelligente!

 

Un bambino con DSA è un bambino le cui problematiche sono legate, presumibilmente, a disfunzioni del sistema nervoso centrale e perciò mostra difficoltà nell’acquisizione e nell’uso di alcune abilità, che possono riguardare: la lettura, la scrittura, il calcolo.

In pratica il suo cervello fa più fatica ad apprendere in alcuni modi e alcune cose, perciò si devono trovare altre vie e/o altre strategie, per rendere più agevole l’apprendimento. Sulla base del deficit funzionale vengono comunemente distinte le seguenti condizioni cliniche, che possono presentarsi anche insieme (comorbilità):

 

Cosa fare?

Una diagnosi tempestiva, permette di aiutare il bambino nel suo futuro scolastico.

Contattami